Mattarella lo premia, lui scatta un “selfie” facendo la linguaccia (video)

Il Presidente Mattarella ha consegnato questa mattina le onorificenze al merito al valore civile a 40 cittadini che si sono resi protagonisti di azioni di particolare valore per la Repubblica. Tra i premiati ci sono Stefano D’Amico, che ha salvato madre e figlia cadute accidentalmente nel naviglio grande a Milano, Jean Pierre Yvan Sagnet, ingegnere laureato all’università di Torino e sindacalista attivo contro il capolarato, e Ottavio Daniello Trerotoli, vigile del fuoco che ha tratto in salvo un bambino durante il disastro ferroviario di Corato.

«Il vostro comportamento dà fiducia alla nostra vita in comune e contribuisce a superare quel senso di paura, di sfiducia, che genera chiusura in se stessi e provoca egoismi. Ma l’Italia non è quella che a volte si percepisce dalla cronaca nera, l’Italia è questa, fatta di impegno, di senso della comunità, di dedizione vicendevole», ha detto Mattarella, in occasione della cerimonia al Quirinale per la consegna delle Onorificenze al merito della Repubblica italiana (Omri) a 40 cittadini “esempi civili”.  

Uno dei premiati ha un po’ sconvolto il protocollo del Viminale, con un selfie (e con linguaccia) che ha lasciato interdetto il presidente della Repubblica: si tratta di Leonardo Cenci, maratoneta guarito dal cancro, premiato “per la determinazione e la forza d’animo con cui affronta la sua gravissima malattia offrendo agli altri malati un esempio di reagire e di difesa della vita”.