Mafia Capitale, archiviazione per Alemanno e altri 112, restano 3 del Pd

Arriva l’archiviazione per l’ex-sindaco di Roma, Gianni Alemanno e per altri 112 indagati coinvolti nell’inchiesta cosiddetta Mafia Capitale. Fra i 112 indagati, oltre all’ex-sindaco della Capitale, Gianni Alemanno, anche l’attuale presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e il suo ex-capo di gabinetto Maurizio Venafro.
A firmare il provvedimento che mette fine alla vicenda è il gip Flavia Costantini che, accogliendo la richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica di Roma, ha archiviato alcune fattispecie di reato contestate a imputati come Massimo CarminatiSalvatore Buzzi e Mirko Coratti.
Il gip ha invece respinto la richiesta di archiviazione per tre indagati: Salvatore Forlenza, dirigente del settore rifiuti del Cns, il Consorzio nazionale Servizi (di cui era dirigente anche Salvatore Buzzi), colosso della cooperazione associato a Legacoop da 644 milioni di fatturatoAlfredo Ferrari, consigliere comunale di Roma del Pd e presidente della Commissione Bilancio, e Luca Giansanti, leader della lista civica di Ignazio Marino.