Lutto nella destra: è morto Oreste Tofani, una vita dedicata all’idea sociale

Oreste Tofani ci ha lasciato. E’ lutto nel mondo della destra. E’ dolore per quella comunità umana e politica all’interno della quale Oreste aveva passato la sua vita, come  militante del Msi, come dirigente sindacale della Cisnal prima e dell’Ugl poi, come consigliere regionale e poi come parlamentare  di An. E’ lutto per chi l’ha conosciuto, per chi ricorda la sua signorilità, la sua passione ideale, la sua battaglia per affermare l’idea sociale della destra.

Oreste Tofani era nato ad Alatri, in Ciociaria,  il 13 maggio del 1946.  La sua competenza sui temi del lavoro ha fornito un contributo prezioso alla proposta sociale della destra. Non a caso, la prima volta che fu eletto deputato, nelle elezioni del 1994, Tofani ottenne  di farsi assegnare alla Commissione Lavoro della Camera, svolgendo poi un’azione incisiva e significativa.

Oreste poteva contare sulla sua esperienza acquisita nei ranghi del sindacalismo nazionale, ma poteva contare anche sul suo legame con il territorio e quindi sulla sua conoscenza diretta dei problemi delle comunità locali e delle famiglie. Tofani, alla sua terra, era profondamente legato, fin da quando, giovanissimo,  divenne  consigliere comunale di Alatri, per poi affermarsi progressivamente nel Frusinate e in Regione, prima come consigliere provinciale e poi all’Assemblea della Pisana. Dopo l’esperienza alla Camera nella legislatutura 1994-1996, Tofani tornò in Parlamento nel 2001: fu senatore per tre legislature consecutive.

Oreste combatteva da un anno la sua battaglia contro la malattia.  E’ spirato nella sua casa, ad Alatri, amorevolmente assistito dalla moglie Rosanna e dai tre figli.  I funerali si svolgeranno martedì, alle ore 11.00,  nella cattedrale di San Paolo ad Alatri.