Lotta all’islamismo, la Baviera proibisce il velo integrale

In Baviera sarà proibito indossare  il velo integrale nell’ambito “dell’amministrazione pubblica,  università, scuole, scuola materna, per questioni di ordine pubblico e alle elezioni”. Lo ha annunciato il governo del land della Baviera, al termine di una riunione di gabinetto in cui è stato concordato un  provvedimento in questo senso.

Secondo il ministro bavarese dell’Interno Joachim Herrmann, una donna  musulmana che si copre il volto agisce in modo contrario alla cultura  tedesca della comunicazione. “Uno scambio di comunicazione – ha  affermato – non passa solo attraverso la parola, ma anche attraverso  gli sguardi, le espressioni e i gesti. Questo forma la base delle  relazioni interpersonali, della nostra società e del nostro libero  ordinamento democratico”.

Al confine con Austria e Repubblica Ceca, la Baviera è stata il punto  d’ingresso in Germania per l’ondata di migranti arrivati nel 2015  attraverso la rotta balcanica. Il primo ministro della Baviera, Horst  Seehofer, è stato uno dei maggiori critici della politica di porte  aperte ai migranti siriani di Angela Merkel. Seehofer è anche il  leader della Csu, ramo bavarese della Cdu guidata dalla cancelliera  tedesca.