Libia, al Serraj licenzia il suo portavoce perché ha litigato in tv

Il leader del consiglio presidenziale libico, Fayez al-Serraj, ha licenziato il suo portavoce, Ashraf Tulty. Lo ha riferito il sito di Libya Herald, sottolineando
che il provvedimento è legato a una lite durante una trasmissione in onda sul canale in arabo di France 24 che ha visto protagonisti lo stesso Tulty e l’analista politico libico, Abdulhakim Fanoush. Nel corso della lite, l’ormai ex portavoce di Serraj ha minacciato di far arrestare Fanoush dalla polizia francese. L’analista, che vive in Francia, ha scatenato l’ira di Tulty affermando che il consiglio presidenziale non ha legittimità. “Per dimostrarti quanto siamo legittimi – ha detto l’ex portavoce – ci rivolgeremo al governo francese perché spicchi un mandato di arresto nei tuoi confronti e ci rivolgeremo all’ambasciata libica a Parigi per impedirti di rinnovare il passaporto”.