La tomba di Tutankhamon? Per tre giorni si potrà visitare a Firenze

Visitare la tomba di Tutankhamon a Firenze. Non è lo scenario un romanzo di fanta-archeologia, ma l’opportunità offerta dal Salone internazionale dell’archeologia e del turismo culturale, TurismA, che per la sua terza edizione porta sull’Arno una copia esatta e in scala 1 a 1 del mausoleo del faraone bambino.

Tutankhamon a Firenze

L’Egitto sarà l’ospite d’onore della kermesse, in calendario al Palazzo dei Congressi di Firenze da venerdì 17 a domenica 19 febbraio. Non a caso la manifestazione sarà aperta dal noto archeologo Zahi Hawass, che interverrà a un convegno interamente dedicato proprio alla figura di Tutankhamon.

Tra gli ospiti anche Franco Cardini

In totale i relatori che interverranno al Salone saranno 240, i convegni organizzati sono 30, mentre gli espositori sono 100 da tutto il mondo. Fra gli ospiti vi sarà anche Franco Cardini, che rileggerà la storia dei Longobardi, correggendone la cattiva fama. E se non mancherà un approfondimento sulla preistoria, con l’arrivo a Firenze di Oetzi, il famoso uomo di Similaun, ampio spazio sarà dedicato alle ultime scoperte della ricerca storica e archeologica, dagli Etruschi, ora sospettati di aver praticato sacrifici umani, a Pompei. Ma non si parlerà solo di Italia: uno focus sarà dedicato anche allo stato dei beni culturali in Iraq e Siria, a partire dalla situazione a Palmira, dove tanta distruzione è stata portata dall’Isis. 

A Piero Angela un premio per la divulgazione 

Diversi saranno, poi, i nomi della divulgazione storico-archeologica che parteciperanno ai lavori, dallo scrittore-archeologo Valerio Massimo Manfredi, che parlerà di Roma, ad Alberto Angela che parlerà di Leonardo e la Gioconda. Un impegno, quello divulgativo, cui TurismA dedica anche il premio speciale “Riccardo Francovich” che il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, quest’anno assegnerà a Piero Angela