La Raggi lascia l’ospedale: «Vado a lavorare». L’ex marito: è stressata (video)

«Ho lasciato l’ospedale. Sto bene! Grazie a tutti per l’affetto. Ora sono in Campidoglio a lavorare per la città!». Alle 19.03 su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi ha annunciato le sue “dimissioni”, da paziente del San Filippo Neri, ovviamente. A quanto pare subito dopo la Raggi s’è recata in Campidoglio per partecipare a vertice, previsto nel pomeriggio, sul nuovo stadio della Roma, slittato al momento del ricovero della sindaca, colta da malore in mattinata.

L’ospedale: «Le condizioni di Virginia Raggi
sono in netto miglioramento»

«Sono stati eseguiti gli accertamenti necessari. Le condizioni della sindaca sono in netto miglioramento e sarà mantenuta in osservazione e valutata la dimissibilità nelle prossime ore», era scritto nel bollettino medico emesso dall’ospedale San Filippo Neri nel pomeriggio, prima delle dimissioni. «Sono stati eseguiti gli accertamenti clinici e diagnostici necessari e non sono state riscontrate alterazioni significative. Le condizioni cliniche appaiono in netto miglioramento – si leggeva nel bollettino – il sindaco verrà mantenuto regolarmente in osservazione per valutare la sua dimissibilità nelle prossime ore».

Al sindaco di Roma sono arrivate attestazioni di solidarietà e auguri di pronta guarigione dall’intero fronte politico, perfino dal leghista Matteo Salvini. Nel pomeriggio l’ex marito della sindaca, all’uscita dell’ospedale, aveva espresso il suo parere sul malore dell’ex moglie: “Sicuramente è colpa dello stress, non ha una vita facile», aveva detto prima di inforcare una bicicletta.