Il sospetto corre sul web: la nipotina di Trump canta in cinese per far pace con Pechino?

La capacità comunicativa deve essere proprio una dote genetica: e così, complice la scaltrezza della presidenziale mamma Ivanka – da molti accreditata come first lady di fatto (con buona pace della consorte Melania), sul web appare un video, filmato appunto dalla erede prediletta di Donald Trump, in cui sua figlia, la piccola Arabella – eclettica nipotina del neo-presidente Usa – canta in mandarino gli auguri a tutti i cinesi in vista delle imminenti vacanze. 

La nipotina di Trump canta in mandarino

I rapporti della Cina con il nonno Donald non sono proprio dei migliori – soprattutto dopo le aperture del tycoon a Taiwan –  e così la “semplice”, per quanto presidenziale iniziativa di una mamma orgogliosa prova a metterci una bella pezza a colori? Fantascientifico anche il solo pensarlo: eppure altrettanto certo è che così interpreteranno gli internauti più cattivi il vezzo femminile di una mamma famosa, nonché illustre figlia d’arte. A scanso di equivoci, e in epoca non sospetta, diciamo subito allora che, attribuire a una ragazzina un tentativo diplomatico mirato a distendere le tensioni internazionali in corso tra due Paesi, con un video, è a dir poco assurdo. E forse proprio per questo, però, possibile che l’impensabile si verifichi…