Gianni Alemanno: «Non ho mai avuto il minimo rapporto con Romeo»

«Ancora una volta sui giornali si legge il tentativo di abbinare il mio nome a quello di Virginia Raggi, per stabilire un assurdo collegamento fra l’attuale sindaca e la destra politica romana. Per stabilire questo collegamento, dopo aver tentato la carta di Raffaele Marra, oggi addirittura si tenta di utilizzare quella di Salvatore Romeo. Ebbene: questi collegamenti politici sono fantasiosi nel caso di Marra e ancor di più in quello di Romeo”. Lo precisa l’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno.

Alemanno: vogliono ribaltare la verità

«Marra, che non è mai stato una persona di destra, dopo essersi avvicinato a me per motivi esclusivamente professionali, fu definitivamente allontanato da me nel 2009 e poi si è avvicinato prima a Marino e poi al Movimento 5 Stelle», continua Alemanno. «Ancor di più, Romeo non ha mai avuto nessun rapporto con il sottoscritto, né con il mio ambiente politico o amministrativo. All’epoca della mia amministrazione era un
oscuro funzionario del Dipartimento Partecipate, che ha avuto degli incarichi solo per automatismi tecnici del suo ufficio, senza nessuna relazione né con me né con il mio Gabinetto. Non si può utilizzare qualche domanda casuale fatta dal pm nell’interrogatorio di Romeo in Tribunale per ribaltare questa incontrovertibile verità. Chi continua a ripetere queste sciocchezze lo fa solo per strumentalità politica o per visibilità mediatica», conclude.