Gaffe al vertice Usa-Ue: nella bandiera americana “brilla” una stella in più (video)

Chi di gaffe ferisce, di gaffe perisce: o almeno, riceve uno sgradito colpo basso. O, peggio ancora, trattasi di volgare erroe di geo-politica? Ai posteri l’ardua sentenza, quel che è certo, però, è che il malinteso verificatosi  nel corso della conferenza stampa tra il vicepresidente Usa Mike Pence, e il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk, è destinato a suscitare clamore (e non poco sdegno diplomatico).

Ieri la gaffe di Trump…

Dunque ci risiamo: se solo 48 ore fa Trump ha confuso la Svezia con una città del Pakistan, la replica dell’Ue, in questa guerra di errori geografici e gaffe internazionali è arrivata a stretto giro durante la conferenza stampa tra il vicepresidente Usa, Mike Pence, e il presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk: sullo sfondo del palco, quadrante ripreso in mondovisione da cameramen e paparazzi, si staglia la bandiera americana con 51 stelle, anziché le proverbiali 50 della versione ufficiale. Non solo: sul vessillo finito all’indice risulta sbagliata anche la disposizione delle stelle: sei file contro le nove della celebre Stars and Stripes ufficiale.

… oggi la replica della Ue

Così, proprio mentre da Washington si affannano a correggere il tiro e a ridimensionare portata e impatto della gaffe presidenziale che ha indotto Trump a confondere il Pakistan con la Svezia e a parlare a milioni di persone di un cruento attentato che avrebbe colpito il Paese scandinavo – fortunatamente mai verificatosi, confermano da Stoccolma – ora tocca all’Europa – e ai suoi insigni burocrati, ignoranti quanto meno in materia di bandiere e araldica, se non proprio in geopolitica – mettere una toppa a colori. Ops, a stelle e strisce…