Francia, Fillon contestato dai suoi: «800mila euro a Penelope per il pane!»

Lo scandalo dei pagamenti alla moglie pesa sempre di più su François Fillon. In visita nelle Ardenne, il candidato del centrodestra alle presidenziali francesi è stato accolto da un militante del suo partito che gli ha gridato “dimettiti!”, racconta il sito di Le Figaro. Poco dopo un altro militante gli ha urlato: “800mila euro perchè Penelope compri il pane!”. Fillon è apparso impassibile. Intanto l’inchiesta sul lauto stipendio di cui avrebbe beneficiato Penelope Fillon per un lavoro fittizio di assistente parlamentare del marito è stata estesa anche a due figli della coppia. Oggi l’Ufficio centrale per la lotta alle infrazioni finanziarie e fiscali ha anche ascoltato la storica segretaria particolare dell’ex primo ministro, Sylvie Fourmont.

Il 69 per cento die francesi vuole le dimissioni di Fillon

E il 69% dei francesi ritiene che Fillon dovrebbe ritirarsi dalla corsa per l’Eliseo a causa dello scandalo sullo stipendio da assistente parlamentare pagato alla moglie. È il risultato di un sondaggio condotto dall’istituto Harris interactive, dal quale emerge anche che solo il 29% degli interpellati ritiene che il candidato dei Repubblicani potrebbe vincere nel caso in cui restasse in corsa. Il 57% ritiene invece che la destra potrebbe avere la meglio nel caso in cui presentasse un altro candidato al voto del prossimo 23 aprile, e il sostituto preferito sarebbe Alain Juppé, battuto da Fillon al secondo turno delle primarie.