Foibe, negazionismo in una scuola di Sora: interrogazione di Rampelli

«Nonostante la solennità della giornata del Ricordo, istituita da una legge nazionale, diversi episodi di negazionismo si sono registrati in occasione dell’ultima ricorrenza. Uno dei fatti più gravi è accaduto in una scuola di Sora, liceo  classico Simoncelli». È quanto ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli che ha depositato  un’interrogazione al ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli.

«Nel corso degli incontri culturali e commemorativi, autorizzati dal  dirigente scolastico -ha aggiunto- due professori hanno interrotto gli eventi costringendo a togliere le bandiere dell’Istria e della  Dalmazia per presunta “politicizzazione fascista” dell’evento e lo  striscione che recitava “Loro unica colpa essere italiani”».

«Ci auguriamo -ha concluso Rampelli- che il ministro Fedeli sia a conoscenza di questi fatti e prenda provvedimenti, dopo aver accertato le  responsabilità, nei confronti di chi si è reso responsabile di reato  di negazionismo ai sensi della legge 115/2016».