Ferì una bambina: arrestato “occhi azzurri”, braccio armato dei clan (video)

Scappava col sostegno di amici e complici del clan a cui era affiliato, ma alla fine Antonio Sarnelli, responsabile del l ferimento a colpi di arma da fuoco di una bambina di 10 anni e tre senegalesi durante un raid al Mercato della Duchesca, è finito in manette a Napoli. Soprannominato “Occhi celesti” è considerato un personaggio di spicco nell’organizzazione camorristica dei Mazzarella. Il 14 gennaio 2017 furono arrestati dalla Direzione Distrettuale Antimafia Cozzolino Gennaro 39 anni e Lambiase Valerio 28 anni, contigui al clan camorristico Mazzarella. Cozzolino è ritenuto colui che materialmente ha esploso i colpi d’arma da fuoco che hanno ferito i cittadini senegalesi e la bambina.  Per Sarnelli l’ipotesi di reato è lesioni personali aggravate, estorsione, tentata estorsione, porto e detenzione illegale di armi da fuoco. Il raid fu deciso per punire gli ambulanti senegalesi che si rifiutavano di pagare il pizzo al clan e scatenò una dura polemica tra il sindaco De Magistris e Roberto Saviano.