Fa il bagno con il cellulare: 18enne muore folgorata nella vasca

E’ morta folgorata nella vasca da bagno, mentre cercava di ricaricare il cellulare. E’ successo a una ragazza di 18 anni di Mesoraca, in provincia di Crotone. La giovane, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stata vittima di una tragica fatalità, ma anche di un impianto elettrico illegale

L’impianto abusivo blocca il salvavita

La ragazza aveva attaccato il cellulare a una ciabatta per ricaricarlo, mentre era nella vasca da bagno. La ciabatta, però, è caduta in acqua e lei è rimasta folgorata. Inutili i tentativi di salvarla da parte dei soccorsi intervenuti immediatamente. A non dare scampo alla diciottenne sembra sia stato il fatto che l’impianto elettrico della casa era allacciato abusivamente alla corrente, bypassando il contatore, per risparmiare sui consumi. Questo avrebbe impedito al dispositivo salvavita di funzionare

Denunciato il padre della ragazza folgorata

Proprio per via della scoperta dell’impianto abusivo il padre della ragazza è stato denunciato per furto di corrente elettrica e per la conseguente morte della figlia. Considerate le drammatiche circostanze, però, i carabinieri hanno comunque attivato presso la compagnia elettrica una procedura per evitare che la fornitura venisse sospesa immediatamente, come avviene in questi casi, e consentire alla famiglia di continuare a usufruirne ancora per alcuni giorni.