Elezioni comunali in Campania. Test per il partito personale di De Magistris

Saranno 86 i comuni della Campania nei quali in primavera si voterà per l’elezione del sindaco e per il rinnovo del Consiglio comunale. Tra questi non ci sono capoluoghi di provincia, ma sono 18 i comuni sopra i 15mila abitanti, in alcuni casi
anche sopra i 50mila. Sono poi chiamati alle urne alcuni comuni particolarmente rappresentativi, come Pompei e Ischia in provincia di Napoli o Agropoli e Capaccio Paestum in provincia di Salerno.

Elezioni in Campania, primo test per De Magistris

Il comune più popoloso tra gli 86 chiamati al voto, con oltre 80mila abitanti, è Pozzuoli, cuore dell’area dei Campi Flegrei ad ovest di Napoli. La sfida qui dovrebbe essere tra il sindaco uscente del Pd, Vincenzo Figliolia, che ancora non si è espresso ufficialmente su una sua eventuale candidatura, Filippo Monaco, vincitore delle primarie del centrodestra e già candidato 5 anni fa, e il candidato che sarà individuato dai Cinquestelle. Nella vicina Bacoli si giocherà la prima grande partita per “Dema“, il movimento politico il cui nome richiama quello del suo fondatore e leader, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris: il candidato sindaco appoggiato da “Dema” è Josi Gerardo Della Ragione, già eletto sindaco nel 2015 e, appena un anno dopo, colpito dalle dimissioni in massa di 9 consiglieri comunali su 15. Il 29enne “sindaco blogger” li ci riproverà forte dell’appoggio del neonato movimento guidato dal primo cittadino partenopeoHa già annunciato la sua candidatura a sindaco anche Salvatore Illiano, ex consigliere comunale Pd che sarà appoggiato da quattro liste civiche. Non è molto diversa la situazione a Pompei, dove Nando Uliano, sindaco “fermato” ad agosto 2016 dalle dimissioni di 10 consiglieri comunali, 2 di maggioranza e 8 di opposizione, si ricandiderà stavolta da indipendente e enza l’appoggio di partiti. Si candida a sindaco anche Giuseppe Alviti, presidente dell’Associazione nazionale Guardie giurate, che sarà sostenuto dalla lista civica “Movimento per la legalità”. A Torre Annunziata saranno le primarie di coalizione a decidere quale sarà il candidato sindaco sostenuto da Pd, Udc e Ncd: al momento c’è un solo candidato certo, Carmine Alfano sostenuto da Udc e Ncd. Anche a Torre Annunziata sarà presente il movimento “Dema” con il candidato sindaco Pierpaolo Telese.