“Cocainomane”: il web è con Giorgia Meloni. Inutili le scuse di Asia Argento

Asia Argento si scusa. «Tweet inadeguato, non avrei dovuto”, scrive, stavolta in italiano, ventiquatt’ore dopo il fattaccio. Forse per paura di “perdere” la trasmissione che conduce sulla televisione pubblica, Amore criminale, dopo che la Rai si è dissociata ufficialmente dalle sue parole. Ma serve a poco, la rete è letteralmente insorta contro l’attrice figlia di Dario. E di ora in ora diventa virale la solidarietà a Giorgia Meloni per  il volgare attacco subito dalla Mortisia del grande schermo. “Cocainomane”, “levateje il vino e il cellulare”, il web bastona Asia Argento con un tripudio di hastag (tra i più belli fantasiosi #profondozozzo) e di post scatenati. Come è ormai noto, la conduttrice di Amore criminale, format dedicato ai femminicidi, si è lanciata in un attacco (da donna a donna), alla leader di Fratelli d’Italia, mamma da pochi mesi di Ginevra. Dopo aver postato su Instagram una foto di Giorgia rubata di spalle in un ristorante, la figlia del re dell’horror si è esibita in un commento, in inglese, sulle rotondità dell’ex ministro della Gioventù, “grassa”, e per di più “fascista”. 

Il web si scatena contro Asia Argento

“La cocaina brucia il cervello”, è uno dei tanti post che prendono a sberle l’ex compagna di Morgan. “L’attacco infame di una certa Asia Argento contro Giorgia Meloni è quanto di più meschino, basso e gratuito possa concepire un essere che fatico a definire umano. Solidarietà – scrive Alessandro su Fb – a colei che almeno cerca ogni giorno di dare un senso compiuto alla sua vita, con successo politico e soddisfazioni private». Molti commenti sono indirizzati contro la “vergognosa” Rai che le dà spazio,  “con il canone ti paghiamo gente di questo tipo”, altri ironicamente chiamano a raccolta le femministe senza se e senza ma e dicono di aspettarsi un corteo delle antitrumpiste a difesa di Giorgia, “donna e madre”. La portavoce della leader di Fratelli d’Italia è lapidaria: «Lei è una guerriera ma colpi così bassi da una donna non se li sarebbe mai aspettati». I social restano per lo più impermeabili alle scuse tardive della figlia di Dario Argento. Soprattutto dopo la replica della Meloni che su Facebook ha risposto a caldo con un post decisivo (e fin troppo elegante): «Pubblico la foto per dire a tutte le donne che hanno partorito da pochi mesi e che per dimagrire non usano la cocaina di non prendersela se qualche poveretta fa dell’ironia sulla loro forma fisica. Valeva la pena mille volte di prendere qualche chilo. Ps. E sappiate che pagate il canone Rai anche per stipendiare gente di questa levatura». Viale Mazzini, neanche a dirlo si èa dissociata dalle sue frasi ingiuriose di Asia Argento, precisando che, anche se pubblicate sui social network privati, «sono molto distanti dallo spirito del servizio pubblico».