I Carabinieri di Zagarolo arrestano nigeriana che perseguitava pensionato

I Carabinieri della Stazione di Zagarolo, in provincia di Roma, hanno arrestato ieri pomeriggio una 42enne nigeriana con l’accusa di atti persecutori nei confronti di un 71enne del posto, con il quale aveva avuto una relazione sentimentale. La 42enne, dopo un periodo di convivenza con l’anziano, ha iniziato a
pretendere numerose somme di denaro per le spese più disparate, a cui l’uomo non riusciva a far fronte data la modesta pensione percepita. Quando l’anziano ha cercato di allontanarla, nei primi mesi dello scorso anno, sono iniziate le minacce e le violenze anche fisiche nei suoi confronti. Solo dopo alcuni interventi dei Carabinieri e denunce presentate dall’uomo, la donna si è allontanata per un breve periodo, tornando però a molestarlo lo scorso novembre, con pretese di denaro e pesanti minacce. In molte occasioni la donna si è introdotta con la forza nella casa del pensionato, cercando di convincerlo a farla rientrare a casa e chiedendogli contanti per le sue esigenze. Ieri pomeriggio l’ultimo episodio, quando l’anziano ha chiesto aiuto al numero unico 112. Intervenuti a casa del pensionato, i Carabinieri hanno notato la donna mentre cercava di allontanarsi rapidamente dal luogo, intercettandola e bloccandola subito dopo. L’anziano, visibilmente scosso e provato psicologicamente, ha raccontato di aver subito negli ultimi giorni varie intrusioni e violazioni di domicilio da parte della donna, mostrando ai militari i danneggiamenti delle serrature e delle recinzioni della casa. La donna aveva con sé una chiave per serrature blindate deformata che è stata sequestrata. I militari l’hanno ammanettata e portata in caserma, a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria.