Il Giorno del Ricordo. Tutte le iniziative a Roma per non dimenticare le foibe (video)

Per non dimenticare anche un concorso letterario dal titolo “Tu lascerai ogni cosa diletta”. Comincia il 7 febbraio per concludersi domenica 12 febbraio il calendario di iniziative previste per il Giorno del ricordo di tutte le vittime delle foibe istriane e dell’esodo giuliano-dalmata, istituita dal governo Berlusconi.

Il giorno della memoria delle foibe

Roma ha messo in piedi una serie di eventi che coinvolgono  il territorio e i cittadini in un percorso di memoria condivisa contro ogni forma di discriminazione e violenza e contro la dignità umana. Si comincia con la “Casa del Ricordo”  dove è in programma l’iniziativa “70 anni dal Trattato di Pace di Parigi”. Intervengono sul tema Davide Rossi, docente di Storia e tecnica delle codificazioni e costituzioni europee dell’Università degli studi di Trieste e Andrea Ungari, docente di teoria e storia dei movimenti e dei partiti politici presso la Luiss-Guido Carli e di Storia contemporanea presso l’Università Guglielmo Marconi. Tante le iniziative che vedono protagonista l’Istituzione Sistema Biblioteche che, oltre a organizzare momenti specifici di riflessione e discussione sulla tragedia delle foibe per decenni dimenticata, ospiterà in ogni struttura una vetrina bibliografica a tema con una selezione di libri e film dedicati alla conoscenza dell’esodo giuliano-dalmata.

Concorsi letterari e filmati

Il 10 febbraio si svolgeranno le celebrazioni istituzionali: al mattino ci sarà la deposizione della corona presso l’Altare della Patria; nel pomeriggio in Campidoglio, nella Sala della Protomoteca, Virginia Raggi, il vicesindaco Luca Bergamo e l’assessore alla scuola Laura Baldassarre, la Società dalmata di storia patria, l’Associazione per  la cultura fiumana istriana e dalmata nel Lazio, l’Associazione nazionale dalmata, l’Associazione triestini e goriziani di Roma e 230 studenti daranno vita a un incontro con la testimonianza della signora Fiorella Vatta da Pola. Sempre all’interno della Sala della Protomoteca della Capitale sarà allestita la mostra “Magazzino 18”’ del giornalista Jan Bernas (da cui Simone Cristicchi ha tratto la sua pièce teatrale): 18 fotografie che raccontano gli innumerevoli oggetti d’uso quotidiano che riposano nel Magazzino 18 del Porto Vecchio di Trieste. Oltre sessant’anni fa tutte queste masserizie furono consegnate al Servizio esodo dai legittimi proprietari, gli italiani d’Istria, Fiume e Dalmazia, un attimo prima di imbarcarsi e diventare esuli. La settimana capitolina in ricordo delle foibe si concluderà domenica 12 febbraio con la IV edizione della “’Corsa del Ricordo”’, la gara non competitiva di 10 km per le vie del quartiere giuliano-dalmata.