Auchan ritira dagli scaffali l’acqua Sant’Anna e “chiama” i clienti

L’acqua ha uno strano odore e Auchan decide di toglierla dai suoi scaffali. Come si legge su Il Messaggero si tratta dell’acqua minerale Sant’Anna in bottiglia da un litro e mezzo segnalata da diversi clienti all’ipermercato perché diversa dal solito: appena aperta fa cattivo odore. Ecco allora il ritiro e l’immediata sostituzione in via precauzionale. Sul sito della catena http://www.auchan.it/richiamo-prodotti.php si può vedere l’avviso ai clienti datato 3 febbraio 2017. Con il richiamo del prodotto in questione: Acqua S. Anna Minerale Naturale – sorgente Rebruant – 1500 ml. Fornitore: Fonti di Vinadio Spa Frazione Roviera 1010 Vinadio (Cuneo). Il lotto interessato è L7012NOH. La data scadenza 15-01-19. E il motivo del ritiro: «Possibile alterazione organolettica (odore anomalo per eventuale presenza di tracce di H2O2/CH3COOH)».

L’invito di Auchan a restituire la merce acquistata

Inoltre, riporta ancora Il Messaggero «si invitano gli acquirenti a restituire al punto di vendita eventuale merce acquistata non ancora consumata». All’interno del sito dell’ipermercato è presente una sezione ad hoc dedicata proprio alle segnalazioni di questo genere. In cui si legge: «Ad Auchan sta a cuore la tua salute. Per questo, riteniamo importante comunicarti con chiarezza e tempestività eventuali richiami. Abbiamo deciso di pubblicare on line la lista completa dei prodotti richiamati per ragioni di sicurezza, dedicando una sezione ai comunicati che riceviamo dalle aziende produttrici o che riguardano prodotti a nostro marchio. Approfitta di questa preziosa opportunità: aiutaci a difendere la tua salute». Da parte sua Vinadio non ha evidenziato nè episodi di contaminazione né malori legati al consumo dell’ acqua. E ha attribuito il mutamento dell’odore alla conservazione delle bottiglie e a un probabile choc termico.