Attacco terroristico a Kabul: 20 morti. L’attentatore si è fatto esplodere

È  almeno 20 morti e 38 feriti il bilancio dell’attacco terroristico avvenuto nei pressi della sede della Corte Suprema a Kabul, la capitale dell’Afghanistan. Lo ha riferito il sito dell’emittente locale Tolo, citando fonti della sicurezza, secondo le quali l’attentatore si è fatto saltare in aria nel parcheggio della Corte Suprema. L’attacco per il momento non è stato rivendicato da nessun sigla e si teme che il bilancio delle vittime non sia definitivo. Una forte esplosione è stata registrata intorno alle 14 vicino alla sede della Corte Suprema a Kabul. Secondo il portavoce della polizia di Kabul, Basir Mujahid, citato dall’agenzia di stampa Dpa, l’esplosione è avvenuta nei pressi di Piazza Massoud, situata appunto non lontano dalla Corte Suprema. Media locali, citati dall’agenzia di stampa Xinhua, hanno riferito che si sarebbe trattato di un attacco terroristico e che l’esplosione avrebbe provocato 12 tra morti e feriti.