Asia Argento, la rete non perdona le offese alla Meloni: “Fuori dalla Rai”

Sta prendendo quota su Fb l’evento “Fuori Asia Argento dalla Rai”. Sembrava che fosse stata messa una pietra sopra sullo squallido episodio delle foto rubate e delle offese , con le scuse telefoniche della figlia del maestro dell’horror a Giorgia Meloni, che signorilmente le aveva accettate, dopo che era stata additata come “fascista grassa” e amenità varie . Evidentemente l’indignazione popolare ha seguito poi le sue vie con il “lancio” di un evento – previsto per il 26 febbraio – con cui gli internauti chiedono l’allontanamento di Asia Argento dalla Rai: “Asia Argento vai a lavorare”, come si può leggere nella bacheca dell’evento. La sensibilità evidentemente è stata scossa, come dimostrato dal diluvio di attestati di stima nei confronti della leader di FdI da parte di un popolo trasversale rispetto alle identità politiche. 

La rete riapre il caso Argento-Meloni

Accade dunque che il popolo della rete che ha solidarizzato con Giorgia Meloni non sia rimasto soddisfatto dalle parole di scuse – un atto dovuto-  si legge sul Giornale: “Se nessuno avesse scatenato l’inferno sul web non avrebbe mai chiesto scusa”, “Le scuse le avrebbe dovute fare pubblicamente”, ed ancora “Penso che quelle scuse siano false perché, avendo preso posizione anche la Rai, la tipa rischia il posto”. Tanti i commenti che plaudono all’iniziativa che sta furoreggiando su Fb, rilevando l’inconciliabilità della Argento con il servizio pubblico. Cosa che del resto si era affrettato a sottolineare anche viale Mazzini che, nei giorni scorsi, quando l’Azenda pubblica si era dissociata dalle frasi ingiuriose di una che è tutt’oggi una sua dipendente quale conduttrice del programma “Amore criminale”, in onda sulla Rai3 di Daria Bignardi.  La reazione della rete a vicenda ormai conclusa testimonia che al di là delle convinzioni politiche, le persone non hanno perso il buon senso, la civiltà, il rispetto e il senso del limite.