Inchiesta Consip, papà Renzi indagato per traffico di influenze

Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino. Non bastasse Bersani e la minaccia di scissione nel Pd, un’altra batosta è piovuta sul capo dell’ex-rottamatore.  Tiziano Renzi, padre dell’ex presidente del consiglio Matteo Renzi, è indagato dalla Procura di Roma nell’inchiesta sugli appalti Consip, la centrale acquisti della pubblica amministrazione. Tiziano Renzi avrebbe ricevuto oggi un invito a comparire nel quale si ipotizza il reato di concorso in traffico di influenze. I pm di piazzale Clodio intendono sentirlo a breve, forse già la prossima settimana.

Il procedimento vede già sotto inchiesta il comandante generale dei carabinieri Tullio Del Sette, il comandante della Toscana Emanuele Saltalamacchia e l’attuale ministro dello sport Luca Lotti per rivelazione del segreto e favoreggiamento (in quanto sarebbero andati a rivelare l’esistenza di indagini ai vertici Consip). Tiziano Renzi  sarà interrogato nei prossimi giorni.