«Voglio la tua vita». Le minacce fra le “famiglie” campane e rom (video)

Divulgato il video che subito ha fatto il giro del web, Una maxioperazione ha permesso l’arresto di 17 persone e il sequestro di beni per 1,3 milioni di euro. Duramente colpite due famiglie, i Labate di etnia Rom e i Saviano di origine campana. Nell’operazione, denominata big brothers, sono stati impegnati 150 finanzieri, 5 unità cinofile e un elicottero. Oltre quaranta le perquisizioni effettuate. La Guardia di finanza ha divulgato anche l’audio di un’intercettazione nella quale i sodali delle famiglie si scambiano minacce.

L’intercettazione: «I soldi non li voglio più»

«I soldi miei, i soldi non li voglio più. Voglio la tua vita», si sente nell’intercettazione. «Se voi non avete capito cosa vuol dire rispetto, ve lo insegno io il rispetto». E ancora: «Io non ho paura di nessuno, ricordati che non sono da solo». Il giro di spaccio era da 700mila euro al mese tra il Nord Lodigiano e San Giuliano Milanese. Tra i reati, anche l’usura, l’estorsione, la corruzione di pubblici ufficiali.

Potrebbe esserci un’altra svolta

Non si escludono ulteriori sviluppi dell’indagine: basti pensare che nel corso delle 42 perquisizioni contestuali agli arresti sono stati trovati quasi sette chili di droga, oltre a munizioni e a un fucile a canne mozze. E lo scorso anno alcuni dei presunti spacciatori tenuti sotto controllo avevano anche pensato di ammazzare un possibile “concorrente”.