Vinòforum lancia l’ultima novità gourmet: la figura del “Wine Outsider”

Quel nettare di Bacco che inebria l’animo… e impreziosisce l’indistria dando nuovi spunti e imput all’economia nazionale. A parlare di vino, tra cultura e impresa, provvederà allora anche quest’anno Vinòforum, l’azienda che da oltre 14 anni si occupa, tramite diverse iniziative, di promuovere l’enogastronomia di qualità, e che presenta per il 2017 un innovativo progetto di formazione dedicato al mondo del vino.

Il “Wine Outsider” nato dalla Factory Vinòforum

Perché il vino, tra etichette di pregio e iniziative commerciali, si conferma ancora una volta magico antidoto alla crisi. Anche per questo la Factory, l’officina creativa di Vinòforum, ha studiato un percorso all’avanguardia per diventare Wine Outsider, titolo del quale potrà fregiarsi chi giungerà al termine del cammino tracciato dalla Vinòforum Factory. Nel dettaglio, per Wine Outsider s’intende una figura che ha sì una completa conoscenza del settore enologico, ma che, prima di ogni altro tecnicismo, sa soprattutto trasmettere la propria passione a chi lo circonda, suscitando curiosità e interesse. Un opinion leader, praticamente, in grado di innescare viralità, una sorta di esperto del vino 3.0. Chi diventa Wine Outsider, inoltre, entra a far parte attivamente dell’universo Vinòforum e sarà coinvolto in tutte le attività didattiche, redazionali, organizzative e di servizio agli eventi di degustazione. A caratterizzare il corso firmato dalla Factory è senz’altro la sua dimensione “a misura”: il programma è infatti strutturato in moduli opzionabili anche singolarmente. Una strategia formativa flessibile che permette ad ogni wine lover di decidere se affrontare l’intero percorso o, secondo le proprie necessità e aree di interesse, di cucirsene uno su misura.