«Vado a finire il lavoro»: prende il martello e segue la ex. Arrestato

Era stato denunciato più volte lo stalker arrestato mentre con ogni probabilità stava andando ad aggredire nuovamente la sua ex fidanzata, armato di martello. A impedire che la raggiungesse è stata la lucidità dei suoi genitori, che hanno avvertito le forze dell’ordine dopo che era uscito di casa visibilmente agitato, pronunciando la frase «vado a finire il lavoro».

Lo stalker non si rassegnava alla fine della relazione

L’uomo, un 28enne residente in provincia di Lucca, non si era rassegnato alla fine della relazione con una donna di 37 anni del Pistoiese, avvenuta a luglio. Da allora aveva iniziato a molestarla, pedinandola, telefonandole, mandandole messaggi, minacciandola più volte di morte e adottando comportamenti sempre più aggressivi. Nel dicembre scorso, dopo le denunce della vittima, per lo stalker era scattata l’ammonizione del questore, che prevede una diffida e un avvertimento sul fatto che le violazioni possono essere perseguite d’ufficio e comportare un inasprimento delle pene in caso di condanna.

La vittima era stata già aggredita

Il provvedimento, però, non ha sortito alcun effetto, tanto che il 10 gennaio il 28enne aveva aggredito l’ex fidanzata mentre era in macchina con un amico, urlandole di uscire e tentando di sfondare il finestrino. In quel caso, è stata la prontezza della donna a salvarle la vita: è riuscita a mettere in moto la macchina, a scappare e a raggiungere la caserma dei carabinieri. Ne è scaturita, oltre a una nuova denuncia, anche la richiesta alla Procura di Pistoia di adottare una misura cautelare. Ma neanche questo è bastato a fermare lo stalker.

Arrestato con un martello in macchina

L’uomo infine è stato arrestato e portato nel carcere di Pistoia dopo essere stato fermato nei pressi della casa della fidanzata, quella sera in cui voleva «finire il lavoro». A mettere i carabinieri sulle sue tracce, dopo che erano stati già allertati dai genitori, era stata la stessa vittima, che li aveva chiamati mentre era in macchina dopo essersi accorta che l’ex la stava seguendo. Quando è stato fermato, il giovane non ha opposto alcuna resistenza e nella sua auto sono stati trovati uno spray urticante e un martello.