Trump: la riforma sanitaria di Obama non è sostenibile e non funziona

Donald Trump attacca l’Obamacare, la riforma sanitaria voluta da Barack Obama, e lo fa nel giorno in cui il Congresso a maggioranza repubblicana inaugura la nuova legislatura. “La gente deve ricordare che l’Obamacare non funziona e non è sostenibile”, scrive il presidente eletto su Twitter, citando “aumenti del 116%” della spesa in Arizona”. Altra citazione per Bill Clinton, del quale Trump ricorda la definizione di “folle”che l’ex presidente si lasciò scappare nei confronti del nuovo sistema sanitario voluto da Obama.

Critiche alla General Motors 

In un successivo tweet, Trump cita anche le parole del governatore democratico del Minnesota, per il quale l’Obamacare “non è più sostenibile”. E, aggiunge Trump, si tratta di “assistenza sanitaria schifosa”. Nell’ora in cui lancia i suoi tweet per dare il tono alla giornata politica negli Usa, Donald Trump se la prende anche con la General Motors. Il gigante automobilistico “manda il modello messicano della Chevy Cruze ai concessionari Usa senza pagare dazi doganali. Fabbricate negli Usa o pagate più dazi!”, scrive il presidente eletto, riprendendo uno dei temi della sua campagna elettorale.

I temi della campagna di Trump

Anche la riforma sanitaria di Obama era stata al centro della campagna elettorale di Trump, che aveva detto di volerla abolire completamente salvo poi rettificare il suo pensiero e sottolineare che vuole conservarne solo alcune parti. Accanto al tema dell’Obamacare in campagna elettorale Trump aveva più volte attaccato la strategia delle case automobilistiche – tra cui Gm e Ford – che hanno spostato la produzione in Messico penalizzando l’occupazione in America. Grazie a questi investimenti il Messico è diventato il settimo più grande produttore di veicoli in tutto il mondo.