Tragedia a Catania, i genitori si separano e la figlia 14enne si suicida

Tragedia nel catanese. Una quattordicenne si è tolta la vita nella tarda serata a Valverde. La ragazzina, A.C., quindici anni si è impiccata nella sua stanza nella casa con cui abitava con la madre. Pare che la ragazzina, in base a quanto si è appreso, soffrisse per la separazione tra i genitori. Una separazione da lei mai accettata. La ragazza ha deciso di compiere il folle gesto mentre la madre dormiva.Intervenuti sul posto i Carabinieri, gli agenti hanno ritrovato un biglietto in cui la ragazza spiegava le motivazioni del suicidio, sottolineando come non si sia trattato di una scelta imposta da terzi, ma personale. 

Catania, la ragazzina soffriva da tempo

La ragazzina soffriva da tempo, apprendiamo dal Corriere del Mezzogiorno «C’erano delle fragilità pregresse nella ragazzina, i cui genitori si erano separati cinque anni fa, ma cerchiamo la causa scatenante del suicidio, che al momento non emerge con chiarezza», ha affermato il Procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro,. «Che sia un suicidio – sottolinea il magistrato – non ci sono dubbi, anche alla luce della lettera di spiegazioni che la ragazza ha lasciato. Non emergono problemi scuola o di relazione. Attendiamo il rapporto dei carabinieri della compagnia di Gravina di Catania per avere un quadro più chiaro anche sul movente».