Torna la voglia di mangiare bene: ecco i piatti preferiti dagli italiani

Nel 2017 si affermerà la cucina vegetariana e bio. Seguita dalla pizza gourmet e a parecchia distanza dalle carte fusion. Non hanno dubbi gli utenti di TheFork, principale applicazione per la prenotazione online dei ristoranti che conta dodici milioni di visite al mese, interpellati sulle tendenze in fatto di cibo che si realizzeranno nei prossimi mesi. E nell’anno appena iniziato non mancheranno tendenze food più o meno curiose. Tendenze che emergono dalle rete e dalle ricerche di settore, come rileva TheFork in questa speciale classifica.

Ecco la classifica dei cibi 

1. Piatti vegetariani: piatti veg al centro della scena secondo il  report sui food trend di Mintel. «Ci sarà più spazio per novità
veggie e con un impatto salutista, visto che nell’ultimo anno è cresciuta molto l’idea di benessere». Concorda la foodblogger Teresa
Balzano (Peperoni e Patate).

2. Piatti organici: saranno sempre di più i ristoranti che sceglieranno ingredienti prodotti in modo etico. «Spero che si
continuino a riportare al centro del piatto gli ingredienti e i produttori», auspica la blogger Giulia Scarpaleggia (Julskitchen).

3. Trash Cooking: vedremo emergere una tecnica di cottura basata su scarti e avanzi di cibo. La tendenza potrebbe inquadrarsi in un più generale «ritorno alla tradizione. Anche se rivisitata o reinterpretata, e all’utilizzo di materie prime a basso costo, con gli scarti dei vegetali in molti piatti importanti», fa notare Luca Sessa (Perunpugnodicapperi).

4. Mocktails: secondo il rapporto sui trend culinari di Sterling Rice Group, i drink e i cocktail analcolici troveranno sempre più spazio
sulle carte dei ristoranti.

5. Cucina Fusion: «Nuovi locali fusion, tipo i ravioli italo-cinesi di Ghe Sem e tanto ramen», questa la previsione di Ilaria Mazzarotta
(Comfortfoodie).

6. Ristoranti con macelleria: Baum+ Whiteman sottolinea che apriranno sempre più ristoranti annessi alle macellerie. Per Mariacristina Coppeto (News and Foodies), via anche a ristoranti che valorizzano i tagli meno nobili degli animali, come la trippa, la lingua, il midollo, il lattume.

7. Bowls: «Tendenza che si consolida è quella dei bowl che mettono insieme frutta, latte (vegetale soprattutto), semi e cereali», continua Coppeto. In effetti, questo tipo di ”ciotola” si presta per i piatti personalizzati e permette di mescolare facilmente diversi sapori.

8. Freakshakes: apparsi in Australia, si stanno già facendo strada a Londra e sono perfetti per essere fotografati e postati sui social.
Questi frullati giganti composti da gelato, ciambelle, torte, sciroppi, biscotti, crema, cioccolato, topping e dolcetti sembrano
pensati per i clienti millennial.

9. Pizza Gourmet: per Balzano «continuerà l’enorme attenzione verso la pizza, viste anche le guide e le attenzioni crescenti per i
pizzaioli». «Pochi coperti e cucina d’autore», che sia pizza o no sarà la qualità a essere premiata per Angela Belcastro (Soapmotion).