Terni, 12enne incinta dopo stupro. Arrestato straniero amico di famiglia

In galera con l’accusa di stupro. Avrebbe abusato di una dodicenne, l’uomo di 31 anni arrestato a Terni dalla squadra mobile. Pare addirittura che fosse il classico amico di famiglia. Uno di cui fidarsi. Il gravissimo fatto di cronaca è accaduto nella città umbra dove uno straniero di 31 anni, residente e con un lavoro stabile, è stato arrestato a seguito di approfondite indagini sfociate in un’ordinanza del gip Federico Bona Galvagno che ha accolto la richiesta del pm Raffaele Iannella. Una inchiesta che è stata definita dai magistrati inquirenti “molto delicata”. Parrebbe infatti che la ragazzina, dopo aver partorito, si sia sempre rifiutata di fare il nome dell’autore dello stupro. Secondo gli inquirenti si tratterebbe, infatti, di un amico di famiglia che pare avesse già cominciato a minacciare la giovanissima vittima per evitare che si decidesse a raccontasse quanto accaduto. A quanto si è appreso, lo stupro è accaduto alla fine del 2015, quando l’adolescente, connazionale dell’uomo arrestato e oggi tredicenne, si è presentata con i familiari all’ospedale Santa Maria per degli accertamenti. Qui i medici hanno appurato che la bambina era incinta, al quarto mese di gravidanza. L’uomo adesso finito agli arresti con la gravissima accusa di stupro, a quanto appurato dalla polizia, frequentava la casa della bambina e in questi frangenti avrebbe avuto modo di rimanere da solo con lei. Il bimbo frutto della violenza, nato già alcuni mesi fa, sta bene ed è stato affidato ai servizi sociali per la possibile adozione.