Strage in Florida: panico sull’aereo bloccato durante la sparatoria (video)

Vestito da personaggio di “Guerre stellari”, ha fatto 5 morti in Florida in una sparatoria all’aeroporto di Ft LauderdaleEsteban Santiag, un americano di origine ispanica di 26 anni, nato nel New Jersey e che per molti anni ha vissuto in Alaska, è entrato in azione senza un motivo apparente. Si sa solo, per adesso, che nel novembre 2016 era andato all’ufficio dell’Fbi di Anchorage, in Alaska, affermando che era costretto a combattere per l’Isis. Lo riporta la Cbs. L’uomo ha aperto il fuoco, probabilmente nell’area di restituzione bagagli di uno dei terminal. Parti dello scalo sono state evacuate. Secondo il racconto di un testimone a Fox-news, l’assassino era vestito con una t-shirt di Guerre Stellari e mirava alla testa delle sue vittime. A un certo punto ha ricaricato l’arma e ha ripreso a sparare. Nato nel New Jersey, in una famiglia di origine portoricana, Esteban Santiag ha fatto parte dell’esercito:  fu dislocato in Iraq. Tornato negli Stati Uniti si era trasferito in Alaska, in cerca di un’occupazione. Viveva ad Anchorage, dove aveva già attirato l’attenzione dell’Fbi per essersi presentato in un centro di assistenza socio- sanitaria della città, sostenendo che la Cia voleva spingerlo ad «arruolarsi» nell’Isis. Ma nel suo passato ci sarebbero anche delle indagini per pedopornografia, ma le autorità non avrebbero raccolto prove sufficienti per procedere. Il presidente Donald Trump ha fatto sapere di aver seguito gli sviluppi in stretto contatto con il governatore Scott, giunto a Ft. Lauderdale. Scott ha aggiornato anche il vice presidente eletto, Mike Pence, ma non ha avuto contatti con Barack Obama. E la cosa ha scatenato anche una polemica a distanza.