Sky smantella la sede di Roma. Il centrodestra chiede l’intervento del governo

«Ai giornalisti, ai tecnici e a tutti i lavoratori di Sky Italia va la mia solidarietà per il momento difficile che stanno attraversando a seguito della decisione dei vertici dell’azienda di mettere in campo un piano lacrime e sangue che prevede 200 esuberi, 300 trasferimenti e il trasloco della sede di Sktg24 da Roma a Milano. Preoccupa, in particolare, che il cuore dell’azienda si sposti a Milano. Roma continua a perdere pezzi e tutto ciò nel disinteresse più totale dell’amministrazione 5 Stelle e del governo nazionale». Lo sottolinea in una nota Gianni Alemanno di Azione Nazionale.

Sulla vicenda Sky Meloni annuncia un’interrogazione

Giorgia Meloni a riguardo annuncia che Fratelli d’Italia presenterà un’interrogazione in Parlamento e in Campidoglio per chiedere al Governo Gentiloni e al sindaco di Roma Raggi di intervenire per impedire la chiusura della sede romana di Sky e il suo trasferimento a Milano. «Evitare – prosegue la leader di Fratelli d’Italia – che la Capitale subisca un’altra scelta che avrebbe pesanti conseguenze in termini occupazionali e di investimenti deve essere una priorità delle Istituzioni locali e nazionali».

Malan: “Forza Italia sta coi lavoratori Sky”

Solidale coi lavoratori e preoccupata per le sorti di Sky Italia anche Forza Italia. «Esprimo tutta la mia preoccupazione – sottolinea in una nota il senatore Lucio Malan – per quello che sta accadendo a Sky, dove centinaia di lavoratori saranno investiti da un piano di ristrutturazione che prevede 200 esuberi, 300 trasferimenti e il trasloco della sede di Skytg24 da Roma a Milano. Si tratta di un’operazione che arrecherà enormi disagi ai lavoratori, giustamente preoccupati per il loro futuro. Ci auguriamo – conclude l’esponente forzista – che il governo ascolti anche chi, in queste ore, sta giustamente protestando contro una decisione unilaterale che lascia francamente interdetti».