Serie A, Tavecchio: «Utopia ridurre il campionato da 20 a 18 squadre»

Secondo Carlo Tavecchio è impossibile ridure da 20 a 18 le squadre della nostra Serie A: “Stiamo facendo vari incontri, ma – spiega il presidente della Figc – è pura utopia pensare di dire a quelli del lato destro della classifica di Serie A di ridurre il campionato da 20 a 18 squadre”. Il pessimismo sulla possibilità di una riforma del massimo campionato, con una riduzione del numero delle squadre, Tavecchio l’ha manifestato in una intervista radiofonica. “…per ottenere quel risultato servono i due terzi dei voti – ha fatto notare Tavecchio ai microfoni di Radio Anch’io Lo Sport-.Bisogna operare sui campionati inferiori, poi in serie A si può trovare una forma di riduzione”. Il numero uno di via Gregorio Allegri si dice più ottimista sull’ipotesi di giocare anche in prossimità del Natale. “Le feste comandate sono Natale, Capodanno ed Epifania: in questi giorni secondo me non si dovrebbe giocare. Per tutto il resto sono disponibile e non capisco perché non si possa giocare il 24 o il 26 dicembre. Ho visto la serie B in campo il 24 dicembre con parecchi spettatori e belle partite, il tabù è solo quello del Natale. Se le società si mettono d’accordo siamo in tempo per fare dei progetti, come quelli degli stage”, dice Tavecchio allargando il discorso alla Nazionale. “L’ipotesi di fare iniziare il campionato a ferragosto è difficile in questo paese dove il ferragosto è sacro, ma in prossimità io credo di sì”.