Santanchè: «Anche io in piazza con Giorgia. Lei e Salvini non sono nemici»

Anche «la pancia di Forza Italia vuole andare a votare». A spiegarlo è la parlamentare azzurra Daniela Santanchè, annunciando che anche lei sarà alla manifestazione di piazza San Silvestro, indetta da Fratelli d’Italia. «Anche io ci sarò, perché è ora che gli italiani possano esprimersi con il voto». 

«Basta con inciuci e ambiguità: si voti»

«È diritto degli italiani andare a votare: è da troppo tempo che non decidono il governo del nostro Paese, a forza di inciuci, accordi di palazzo, veri e falsi. Tutto sempre senza la volontà del popolo», ha detto ancora Santanchè, intervistata dal quotidiano Il Tempo. Quella della deputata azzurra, dunque, è una chiara presa di posizione contro gli «inciuci», ma anche contro le «ambiguità», anche se, ha precisato, «questa legge che è venuta fuori, tra la Camera e il Senato, è un pasticcio». «Se ci fosse un parlamento serio, in grado di armonizzare tutto, si potrebbe andare a votare, ma il pallino è in mano a Renzi, che deve far cadere il suo governo e la sua maggioranza», ha proseguito Santanchè, sottolineando che «di fatto questa legislatura è finita».

Santanchè: «Si vince solo se siamo insieme» 

Per Santanchè «sarebbe bello che ci fosse una politica seria in grado di fare tutto quello che serve in dieci giorni, ma visto che così non è: basta». «Voto subito», ha quindi esortato la parlamentare, che alla domanda se il centrodestra sia in grado di esprimere una coalizione ha risposto che «sarebbe auspicabile, ma c’è anche chi tra di noi si è messo in testa che Salvini e Meloni sono nemici e che bisogna fare altro». «Io sabato sarò sul palco della manifestazione indetta da Giorgia Meloni – ha concluso Santanchè – perché sono convinta che si vince solo se siamo insieme».