Salvini: dialogo aperto con la Meloni e Fitto. Berlusconi ha fatto il suo tempo

Mai alleati con Renzi o Grillo. Intervistato da Rtl 102,5 Matteo Salvini ribadisce la linea politica della Lega che punta all’alleanza con Fratelli d’Italia e fittiani e prende le distanze dall’ennesima svolta berlusconiana.«La coerenza, la dignità e la correttezza nei confronti degli elettori vengono prima, quindi non mi alleerò con tutti per raccattare un voto in più», ha detto Salvini  aggiunge che il tempo passa per tutti, anche per Berlusconi, «che per inciso ha fatto tantissimo in vent’anni nel mondo della comunicazione, dell’imprenditoria, dello sport, della politica  l’ultimo intervento serio sulle pensioni risale ai governi di centrodestra con la Lega protagonista».

Salvini: mai con Renzi o Grillo

«Soprattutto se dialoghi con Renzi, con Alfano, con Cicchitto, con Verdini, con Casini, se non hai un programma chiaro saranno gli italiani a scegliere. Io non mi batto contro qualcuno, se i Cinquestelle prendono i voti? In democrazia funziona così». Salvini si appella al popolo e conferma il dialogo aperto con Giorgia Meloni, Raffaelle Fitto, e con Giovanni Toti, di cui tesse le lodi. «Ottimo governatore della Liguria di Forza Italia, e soprattutto con tantissimi italiani che non votavano e non votano più, che vorrebbero tornare a votare, ma con un progetto chiaro. Che faccio? Mi presento agli elettori come fa Berlusconi dicendo “se prendo i voti governi o sennò potrei accordarmi con Renzi o Monti o Casini o Alfano o Verdini?”. No, chi vota Salvini sa che con quella gente lì non ci sarà nessun tipo di alleanza. Con Renzi non mi alleerò mai».