Roma, un’anziana scivola in casa e viene salvata dopo tre giorni

Un’anziana da tre giorni era riversa sul pavimento della sua abitazione di soli sei metri quadrati. Sarebbe morta se una sua conoscente non si fosse allertata perché il suo telefono squillava a vuoto. La signora di quasi 89 anni era, infatti, scivolata a casa e non era più riuscita ad alzarsi. L’anziana è residente in una dependance senza cucina in Via Tripoli, nel quartiere Parioli a Roma. Una conoscente preoccupata per il silenzio della donna ha subito chiamato i vigili urbani per verificare che cosa fosse accaduto. L’intervento è stato immediato. Per poter accedere all’interno dell’abitazione è stato necessario anche l’intervento dei vigili del fuoco. È intervenuto anche il personale sanitario per presentare il primo soccorso.

L’anziana è stata trovata dolorante e disidratata

L’anziana,  F.C. nata a Ferrara nel 1928 è stata trovata dolorante e soprattutto disidratata. Per questo è stata condotta d’urgenza al Policlinico Gemelli. I medici hanno accertato la carenza di liquidi nel corpo, una situazione che l’avrebbe condotta alla morte in poche ore, se non fossero intervenuti i soccorsi. Al momento sono stati allertati anche i servizi sociali, per valutare una migliore situazione alloggiativa per l’anziana donna, la quale non ha parenti prossimi, se non una sorella ultranovantenne a Grosseto e un nipote residente a Milano.