Rigopiano, sono 15 le vittime: un altro corpo estratto senza vita. È un uomo (video)

E da Rigopiano, mentre si lavora per mantenere agibile la strada che porta all’Hotel, arriva l’ultima, terribile, temuta notizia: i Vigili del Fuoco hanno estratto un altro corpo dalle macerie dell’hotel e si tratta di un uomo, non ancora identificato. A riferirlo è una nota del responsabile della comunicazione dei Vigili del Fuoco, Luca Cari, che nel riferire su quanto sta accadendo sul fronte dei soccorsi, aggiorna il bollettino e spiega: «Sale dunque a 15 il numero delle vittime, mentre i dispersi sono 14».

Rigopiano, estratto un altro corpo: sono 15 le vittime

Una tragica conta che si rinnoverà ad agni ritrovamento, via via che si affievoliscono col passare delle ore, e sempre di più, le speranze che possa esserci ancora qualche sopravvissuto all’interno di quel carcere di ghiaccio che è ormai l’enorme struttura del resort ai piedi del Gran Sasso, travolto e raso al suolo dalla slavina di mercoledì scorso (18 gennaio ndr). Una struttura ancora inaccessibili in diversi punti che, ancora poco fa, ha fatto dire al capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio quanto quello in corso infaticabilmente da giorni ormai, sia «un lavoro complicato. L o sapevamo sin dall’inizio. Parlare di tempi è sempre difficile in questi casi».

Ancora 8 vittime da identificare

E intanto, sull’altrettanto tragico fronte dell’identificazione dei corpi recuperati dai soccorritori, va detto che 8 delle vittime estratte nelle ultime ore dall’hotel Rigopiano devono ancora essere identificate. A loro, vanno aggiunti peraltro gli altri 5 morti, vittime del maltempo che ha colpito anche altri comuni abruzzesi, attanagliati dalla morsa del gelo e della neve. Ad assolvere al’ingrato compito di fare il punto sul numero delle vittime ha provveduto, ancora una volta, Titti Postiglione, responsabile emergenza della Protezione civile, durante la conferenza stampa alla Dicoma di Rieti.