Rampelli: «Nessuna lezione a Trump da certi pupazzi europei»

L’Europa che vuole dare lezioni di accoglienza a Donald Trump sui migranti? Non è il pulpito ideale. Lo sostiene Fabio Rampelli in una nota. «L’Unione europea – spiega il capogruppo di Fratelli d’Italia a Montecitorio – è la meno titolata a dare lezioni di civiltà, di accoglienza e di lotta al terrorismo».

Rampelli: “La Ue ha fallito sui migranti”

Rampelli ricorda ciò che è evidente a tutti. «L’Ue ha fallito in tutti i casi. Senza considerare, infine ma non per ultimo, che Trump è stato eletto dal popolo americano a suffragio universale presentando un programma che oraha il dovere di concretizzare. Perché dove la democrazia non è un esercizio retorico le cose funzionano così».

Il parallelo di Rampelli: Trump eletto, nella Ue no

L’Ue, ricorda l’esponente di Fratelli d’Italia, non ha nessuno eletto direttamente. «I commissari sono frutto di accordi, spesso al ribasso, tra partiti e raggruppamenti, la differenze tra popolari e socialdemocratici è quasi inesistente e vige uno stucchevole dirigismo misto a consociativismo che fa accapponare la pelle agli oltre 500 milioni di cittadini che la detestano e vorrebbero liberarsene».

Rampelli contro palazzi e pupazzi Ue

«Palazzi e pupazzi europei fanno giganteggiare personalità come quella di Trump, un presidente che certamente deve dimostrare di essere migliore di come si è raccontato in campagna elettorale», conclude Rampelli.