Rampelli al Cie di Cona: le condizioni peggiorano e il governo tace (video)

 

Oltre ventimila visualizzazioni per il video prodotto da Fabio Rampelli durante la sua visita al centro di accoglienza di Cona, in provincia di Venezia, tristemente noto alle cronache per le condizioni invivibili degli immigrati. Dal sopralluogo effettuato per la seconda volta dal capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, insieme al collega Walter Rizzetto, è emerso un ulteriore peggioramento delle condizioni di permanenza dovuto all’aumento del numero degli immigrati (da 920 a settembre a 1250 a gennaio). Nel video una breve intervista a un immigrato del Senegal che ammette l’assenza di guerra nel paese di origine e quindi l’inesistenza dello status di profughi degli occupanti il centro di accoglienza.  La richiesta di Fratelli d’Italia  al governo è semplice: «deve attrezzarsi per rispondere in una sola settimana alle domande di asilo politico per ospitare conseguentemente chi fugge da guerre (con precedenza a bambini e donne) e rispedire a casa chi cerca solo migliori condizioni economiche».