Parla l’elicotterista: «A Campotosto recuperata una salma e soccorse 26 persone»

«Abbiamo ritrovato una persona, un sessantenne deceduto sotto la neve, non lontano dalla sua abitazione a Ortolano», una frazione del comune di Campotosto in provincia dell’Aquila. È quanto riferisce l’elicotterista, il maggiore pilota Antonio Maggio, capo dell’equipaggio di nove uomini dell’elicottero HH-412 della Guardia di Finanza partito ieri da Bolzano per L’Aquila. Da lì ha poi raggiunto Ortolano, a oltre mille metri d’altitudine, colpita dalla bufera di neve e da una slavina, per soccorrere ventisei persone, tutte del luogo. Il gruppo era rimasto isolato e si era raccolto all’interno dell’unica trattoria del paese.

Maltempo, il racconto dell’elicotterista

«Ieri, lavorando fino a che non fosse buio e con l’ausilio del verricello, siamo riusciti a portare via dal quel comune isolato tutte le persone, tra cui alcuni anziani e anche diversi bambini compreso un neonato di appena quindici giorni – racconta l’elicotterista – affidato con la madre alle cure del dispositivo medico-sanitario allestito dalla Protezione Civile nell’aeroporto dell’Aquila». La salma della persona data per dispersa, invece, «è stata ritrovata questa mattina. Grazie all’impiego delle sonde e di due cani, un pastore tedesco e un meticcio. E affidata ai familiari. La vittima non era all’interno della trattoria, ma stava fuori ed è rimasta sorpresa dalla slavina, prima che il gruppo si radunasse nel locale pubblico per trovare riparo».