Omicidio-suicidio a Salerno, si getta dal balcone col figlioletto di 3 anni

Una tragedia familiare. Un uomo di 45 anni si è lanciato dal balcone della sua abitazione tenendo in braccio il figlioletto di 3 anni a Padula, in provincia di Salerno. Entrambi sono morti sul colpo. L’omicidio-suicidio è avvenuto durante la notte, mentre in casa era presente la moglie dell’uomo che dormiva. Sul posto, in via Tenente D’Amato, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Padula e della compagnia di Sala Consilina. Sul posto sono immediatamente intervenuti i sanitari del 118, i carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Sala Consilina e della stazione di Padula e la scientifica per effettuare i rilievi. Sul posto presente anche il tenente Davide Acquaviva, comandante della compagnia di Sala Consilina. Purtroppo i due sono deceduti all’istante per le gravissime lesioni riportate nell’impatto con il suolo.
“Una tragedia che ci lascia senza parole – ha dichiarato il sindaco Paolo Imparato – Antonello era un ottimo professionista, una persona di cuore, esprimo a nome della comunità condoglianze. Esprimiamo forte vicinanza alla famiglia“.