Novara, bimba marocchina muore in ospedale. Ipotesi choc: denutrizione

Si può morire, nel 2017, in Italia, a cinque anni, per mancanza di cibo? È la domanda che da alcuni giorni si fa un’intera città, Novara, dove è morta una bambina arrivata in ospedale in fin di vita e deceduta nonostante i tentativi dei sanitari di soccorrerla. Ma la prima ipotesi sul decesso è da film dell’orrore: denutrizione. Sarà la procura di Novara a far luce sulla morte della bimba di 5 anni di origini marocchine deceduta nei giorni scorsi all’ospedale di Novara dove era stata portata dai genitori con i quali, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stata di passaggio in treno. La famiglia, infatti, secondo quanto si è appreso, risulterebbe vivere a Bergamo. A segnalare il decesso agli inquirenti era stato il nosocomio dove la bambina era arrivata in gravi condizioni e dove le sarebbero stati riscontrati sintomi di disidratazione e malnutrizione. Dalle prime analisi sarebbero state escluse ipotesi di malattie infettive ma si aspetta l’esito dell’autopsia e le indagini della magistratura per valutare la causa del decesso e le eventuali responsabilità dei genitori, che subito dopo il ricovero della figlia in ospedale sarebbero scomparsi per essere rintracciati successivamente. Il padre non sarebbe in possesso di regolare permesso di soggiorno.