Norcia, con cautela si rientra nelle case per recuperare i beni (video)

Norcia tra dolore e speranza. A più di due mesi dall’ultima forte scossa che ha sconvolto alcune zone di Umbria, Marche e Lazio va avanti il lavoro dei Vigili del Fuoco che, dopo il censimento della case pericolanti, accompagnano i residenti che intendono recuperare alcuni beni rimasti nelle abitazioni. Vestiti, piccoli mobili, anche una Vespa; nelle immagini le cose recuperate da una donna in una casa lesionata nel centro della cittadina umbra.

Assegnate le prime casette di legno a Norcia

Un filo di ossigeno arriva da una notizia: sono state assegnate le prime venti casette in legno ai terremotati di Norcia. Verranno consegnate entro una decina di giorni e questo permetterà agli assegnatari di avere il tempo necessario per attivare i contratti per luce, acqua e gas. I moduli si riferiscono alle richieste pervenute al Comune di Norcia a seguito del sisma del 24 agosto e quindi non dopo la grande scossa del 30 ottobre.

Inaugurato il container collettivo

Va poi ricordata l’inaugurazione a Norcia del terzo container collettivo che ospita oltre dieci famiglie, permettendo così a una quarantina di persone di trascorrere l’inverno in una struttura al riparo dal freddo.Erano presenti al taglio del nastro il sindaco Nicola Alemanno e il colonnello Massimo Tuzza, comandante del sesto reggimento Genio pionieri. Un altro segno di ripresa, la riapertura della cioccolateria Vetusta Nursia, azienda familiare con un’attività trentennale alle spalle.