Meloni: “Gentiloni ignora i terremotati. E dimentica le priorità degli italiani”

Il presidente del consiglio Paolo Gentiloni è stato di parola: a poche ore dalle sue dimissioni dall’ospedale “Gemelli” ha convocato e presieduto a Palazzo Chigi il Consiglio dei ministri. Sisma, neve, crisi bancaria, Fiat, Equitalia? No: le priorità sono altre. Per Gentiloni c’era urgenza di approvare i decreti attuativi della contestatissima riforma Renzi sulla “buona scuola” e quelli per l’attuazione della normativa sulle unioni di fatto, a beneficio delle coppie gay, di cui a tutti sfuggiva l’importanza. Sfugge anche a Giorgia Meloni, che sul profilo Fb ha duramente polemizzato col premier.

L’attacco di Giorgia Meloni a Gentiloni

“14 gennaio: le popolazioni colpite dal  terremoto in queste gelide settimane trovano ben poco riparo nelle  roulotte e quotidianamente fronteggiano la terra che trema e la neve,  ma il Consiglio dei ministri si riunisce per parlare di tutt’altro. A  questo punto è doveroso chiedere al Presidente Mattarella e al nominato Gentiloni dove siano finite le proposte per risolvere le emergenze di cui doveva occuparsi il quarto esecutivo che il palazzo ha imposto agli italiani dopo la sonora bocciatura delle politiche di  Renzi al referendum”, ha scritto la presidente di Fratelli
d’Italia, Giorgia Meloni. “Questo governo – aggiunge la Meloni – non ha alcuna idea di quali siano le  priorità del popolo semplicemente perché non risponde al popolo: risponde a chi lo ha messo a Palazzo Chigi. E il 28 gennaio saremo in
piazza proprio sotto palazzo Chigi per chiedere elezioni subito e per  mandarli a casa”.