Marocchino picchia a schiaffi e pugni la compagna italiana: arrestato

L’ennesimo gesto vigliacco di un nordafricano ai danni della sua donna, italiana. L’ennesima violenza consumata tra le mura di casa, secondo un copione che non fa differenza su base etnica e geografica, purtroppo. Per aver preso a schiaffi e pugni la compagna pratese è finito in manette un cittadino marocchino di 31 anni. Ieri mattina una volante della polizia è accorsa nella zona Ciliani dove era stata segnalata una violenta aggressione ai danni di una giovane donna ad opera del suo compagno, già in passato più volte protagonista di episodi simili. I poliziotti sono riusciti ad accedere nella casa della coppia, bloccando l’uomo, che poco prima aveva percosso con schiaffi e pugni la compagna. La donna è stata trasportata all’ospedale per le ecchimosi al volto causate dalla violenta aggressione.

Il marocchino ha precedenti penali

Il trentunenne marocchino ha precedenti penali per reati in materia di spaccio di stupefacenti, rapina e lesioni personali, anche nei confronti di un’altra ex compagna. Dalle indagini è emerso che nel corso 2016 l’uomo ha ripetutamente percosso la giovane compagna. Nell’anno spassato l’uomo è stato arrestato e denunciato dalle forze dell’ordine per episodi di violenza e altri reati. L’attuale compagna non sempre ha voluto sporgere denuncia nei suoi confronti affermando di esserne ancora legata sentimentalmente. Ieri mattina, tuttavia, grazie all’assistenza di un’operatrice di polizia, la giovane pratese si è convinta a formalizzare querela nei suoi confronti, che ha portato all’arresto del trentunenne marocchino per il reato di maltrattamenti in famiglia. Almeno in questo caso si è rotto il muro di omertà e di paura che impedisce a molte donne finanche di fare denuncia, per paura di ritorsioni al momento di tornare a casa.