Maltempo, Cagliari stravolta dal vento: mareggiate e alberi abbattuti in strada

Maltempo: un demone che non si riesce ad esorcizzare  e a scacciare: e nella azzurra Sardegna, coperta di bianco, l’immagine di sole, caldo, mare e profumo di mirto soono sepolte nella memoria da questa ondata di neve e freddo che attanagliano la nostra meravogliosa come mai prima d’ora, cambiandole aspetti urbani e ricordi folcloristici. E, naturalmente, inducendo a un superlavoro le varie squadre dei vigili del fuoco e della polizia municipale di Cagliari, attualmente impegnati in numerosi interventi di soccorso e messa in sicurezza principalmente a causa della furia del vento di scirocco che sta spazzando con raffiche calcolate intorno ai 65 kmh il sud dell’Isola. Eppure siamo a Cagliari, e non a Trieste…

Maltempo in Sardegna, Cagliari preda del vento

Ma è preoccupantemente noto a tutti, ormai, in queste ultime settimane, che l’ondata di maltempo sta attanaglianando nella sua gelida morsa tutto lo Stivale, isole comprese, con ingenti squadre di soccorritori e forze dell’ordine chiamate a fare fronte all’emergenza meteo e alle sue pesanti conseguenze: l’ultima, quella verificatasi a Cagliari dove, riferiscono i vigili del fuoco della sala operativa del comando provinciale della città, le squadre sono impegnate in numerosi interventi sia nel centro cittadino che nell’hinterland, principalmente a causa degli alberi abbattuti dal vento, dei ecornicioni pericolanti, dei  cartelloni pubblicitari divelti, trasformatisi da un istante all’altro in oggetti pericolosi e minacce all’incolumità fisica. E allora, un grosso pino è stato letteralmente sradicato da un viale cittadino, mentre altri alberi sono caduti in altri punti di Cagliari ostruendo, tra rami di palme e altri grossi fusti, ponti e strade, rendendo impossibile la viabilità. Se a questo si aggiunge la caduta di calcinacci in diversi altri quartieri e il crollo sulla strada di alcuni lampioni dell’illuminazione pubblica, divelti in più punti, unitamente allo scoperchiamento di una centralina dell’Enel, si capisce rapidamente come urgano interventi attivi su più fronti per la messa in sicurezza delle strade e il ripristino della circolazione ordinaria.

Le operazioni dei vigili del fuoco e dei soccorsi

Per questo, vigili del fuoco e polizia municipale stanno operando in tutta la città per rimuovere al più presto gli oggetti che arrecano pericolo all’incolumità degli automobilisti e dei passanti insieme a squadre di operai del Comune, mentre i pompieri hanno richiamato in città squadre di rinforzo e colleghi a riposo. E non è ancora tutto: proprio in considerazione degli incidenti sopra elencati, il Comune di Cagliari ha chiuso i parchi cittadini e i cimiteri a causa del forte vento di scirocco che soffia con raffiche di 65 kmh che sta creando numerosi disagi in città. La decisione dell’Amministrazione – come risulta chiaro – è dovuta al pericolo di caduta di alberi, lampioni dell’illuminazione pubblica, cartelli stradali e pubblicitari che possono arrecare danno alle persone