Le incredibili immagini del drone in volo sulla slavina del Rigopiano (video)

Le ultime due vittime della slavina sono state trovate dentro il caminetto, con le mani davanti al volto per proteggersi dai crolli dei solai, dai pezzi di quell’albergo diventato la loro tomba. Impossibile identificarli. Il bilancio è ormai definitivo ma sulle modalità della strade dell’Hotel Rigopiano si deve ancora fare chiarezza. In base alla lista ufficiale fornita ai soccorritori –  ventotto ospiti, di cui quattro bambini e dodici dipendenti dell’hotel – non ci sono più dispersi tra le macerie dell’hotel Ricopiano. Il bilancio definitivo della tragedia è dunque di ventinove morti e undici sopravvissuti. A distanza di una settimana tutte le vittime sono state recuperate.  Dalle macerie i vigili del fuoco hanno estratto vive, tra la giornata di venerdì e l’alba di sabato scorsi, la moglie dello chef Parete, Adriana Vranceanu e i due figli, il piccolo Gianfilippo e Ludovica; i due bambini Edoardo Di Carlo e Samuel Di Michelangelo; Giampaolo Matrone, Vincenzo Forti, Francesca Bronzi, Giorgia Galassi.

Nelle immagini realizzate in volo da un drone, il punto esatto di distacco delle slavina che si è poi abbattuta sull’hotel Rigopiano.