La Brexit “felina”: il gatto di Downing Street indossa il collarino inglese

Anche un gatto può contribuire al patriottismo. È successo in Gran Bretagna. Il nuovo corso Brexit di Theresa May, il primo ministro inglese in carica dallo scorso 13 luglio, sembra passare anche dal collarino (con la bandiera del Regno Unito) di Larry, il simpatico gatto che da anni controlla l’ingresso di Downing Street, residenza del primo ministro già dai tempi di David Cameron.

Il gatto di Downing  Street cambia look 

Impossibile per i fotografi che affollano Downing Street non immortalare il nuovo ornamento sfoggiato da Larry che ha fatto bella mostra del patriottico gadget, decorato con i colori della bandiera del Regno Unito, la cosiddetta “Union Jack”. Avere un gatto che “sorvegli” un ministero è ormai una tradizione consolidata in Inghilterra. Larry, Palmerston e Gladstone sono, infatti, i felini ufficiali del governo britannico, in servizio rispettivamente a Downing Street, al ministero degli Affari Esteri e al Tesoro.