Italia nella morsa del gelo, ma c’è chi gioca a pallone in mutande (video)

Una nuova ondata di gelo ha colpito l’Italia, portando pioggia e neve da nord a sud. Anche stavolta le zone maggiormente colpite dal freddo sono state quelle del Mezzogiorno, dove si sono potute apprezzare abbondanti nevicate in luoghi insoliti, come la Sardegna. Nel corso della notte la neve è caduta copiosa a Nuoro, in Barbagia, in Ogliastra, Gerrei, Gallura Goceano,Monte Acuto e a quote basse nel sud dell’isola. La neve infatti ha fatto capolino anche sulle montagne di Burcei e nel Parteolla, a pochi chilometri da Cagliari, dove la colonnina di mercurio è scesa ad 1°C. A parte i disagi alla circolazione stradale, con le comprensibili proteste dei sindaci per i loro paesi isolati, non si registrano incidenti.  A lavoro i mezzi spazzaneve e spargisale della Provincia di Nuoro, dei comuni e dell’Anas. Disagi alla viabilità in Ogliastra e sull’altipiano di Campeda (Nu) sulla Ss 131 (dal Km 137+900 al Km 179+500) dove la strada è invasa da una spesa coltre di neve e ghiaccio. Il transito è autorizzato solo con catene o pneumatici da neve.   Le abbondanti nevicate hanno continuato ad imbiancare soprattutto la Barbagia e il Mandrolisai, al centro della Sardegna con temperature sotto lo Zero. A Desulo sono caduti oltre 60 centimetri di neve, a Fonni, paese più alto della Sardegna,la neve sta facendo fare il pienone agli alberghi, mentre in Ogliastra, a Lanusei, sono chiuse le scuole. Qualche disagio anche a Seulo (Ca) isolato per alcune ore a causa dell’abbondante nevicata. Impossibile per numerose persone uscire di casa a causa della spessa coltre nevosa che ha ostruito strade e ingressi di abitazioni, liberate poi dagli operai.  In strada qualcuno ha scelto di esorcizzare il freddo giocando a pallone in mutande…