Immigrato si getta nel Canal Grande e annega. E sui social è subito polemica (video)

Aveva 22 anni ed era originario del Gambia l’immigrato che domenica pomeriggio a Venezia, sotto gli occhi di centinaia di persone, si è gettato nel Canal Grande. L’uomo, Pateh Sabally, è affogato nonostante da un vaporetto gli fossero stati lanciati davanti alla braccia i salvagente. 

«Africa ..! dai, butta il salvagente.., butta il salvagente…» si sente gridare nel video che ritrae la scena. E ancora:  «…Questo è scemo, vuol morire…» dice qualcun’altro, invitando il personale del vaporetto a gettarsi in acqua. Le immagini mostrano il giovane che non afferra i salvagente fino a farsi sommergere dall’acqua. Nessuno dei presenti si è tuffato per soccorrere l’uomo. Al di là delle frasi indecorose che si sentono urlare all’indirizzo dell’uomo, sui social è vivace la polemica perché tra le tantissime persone che hanno assistito alla scena – riprendendola sullo smartphone – nessuno ha pensato di gettarsi in acqua. 

Il corpo del 22enne africano è stato recuperato più tardi dai sommozzatori dei vigili del fuoco. L’immigrato, giunto sulle coste siciliane a bordo di un barcone e poi trasferitosi a Milano, aveva in tasca un permesso di soggiorno per motivi umanitari.