Immigrato aggredisce e minaccia la moglie con la mannaia: arrestato

È successo ancora, e per fortuna questa volta non è finita in tragedia nonostante le premesse ci fossero tutte. L’ultima volta è accaduto a Milano, oggi il drammatico copione si è ripetuto a Torino, dove i carabinieri di Venaria hanno arrestato per minaccia, evasione e resistenza a pubblico ufficiale un 44enne straniero che ha aggredito e minacciato la moglie brandendo una mannaia, e poi è stato sottoposto a regime di arresti domiciliari.

Torino, aggredisce la moglie con la mannaia

E la mannaia era ancora lì quando gli agenti, richiamati dai vicini per le urla, e intervenuti tempestivamente a lite ancora in corso, hanno tentato di fermare l’uomo, un immigrato, che era in evidente stato di ebrezza. E a nulla sono valsi raccomandazioni e comandi: dopo aver minacciato la moglie, menando nell’aria una mannaia, l’uomo spintonando i militari intervenuti a sedare gli animi, si è allontanato da casa. certo la donna se l’è cavata con molta paura ma senza un graffio. Di sicurio gli agenti hanno potuto sequestrare e ferertare la mannaia senza la dirimente dicitura di “arma del delitto”, ma l’aggressione è comunuqe grave, anche nella misura in cui dimostra la recridenscenza silente di un fenomeno – quello di una violenza domestica sempre più efferata – in continuo e allarmante aumento.

Aggressioni in famiglia con la mannaia: i precedenti

E allora, se l’ultimo precedente di un’analoga aggressione con l’ascia perpetrata da un maritom su una moglie risale ad appena un mese fa, quella precedentre ancora distanziava di soli due mesi l’ultima – fino a d oggi – registrata a dicembre. quando, ancora una volta, i militari sono stati costretti a intervinere praticamente in diretta sul caso di ujn 52enne cinese che aveva aggredito la moglie con la mannaia. Anche quella volta, allora, l’uomo – che è risultato poi aver bevuto parecchio –  è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni. Eppure, solo due mesi prima l’episodio appena descritto, (era l’ottobre 2016 ndr), un altro cinese, questa volta un 40enne, era stato arrestato dai carabinieri a Rho (Milano) per aver ferito – sempre con un colpo di mannaia – il figlio 17enne intervenuto in soccorso della madre che stava subendo a sua volta un’aggressione. Oggi, a Torino, l’ultimo analogo, terrificante, analogo caso.